Archivio

Posts Tagged ‘Argentina’

Undici anni dopo…

24 dicembre 2012 Commenti chiusi

Undici anni dopo, questa è sempre casa mia.

Once años después estoy en la casa de mi alma.

image

A dieci anni dall’omicidio di Dario e Maxi: presenti!

26 giugno 2012 Commenti chiusi

Oggi sono passati dieci anni. Dieci anni da quando due ragazzi degli MTD (Movimientos de Trabajadores Desocupados) di Lanus e Guernica vengono brutalmente assassinati da un gruppo di poliziotti capeggiati dal commissario Franchiotti al termine degli scontri per liberare il Puente Pueyrredon dal piquete che lo bloccava da giorni per chiedere dignità, lavoro e cambiamento sociale. Assassinati mentre si stanno ritirando, mentre stanno salendo sui treni per tornare nelle baracche in cui tutti i giorni organizzano mense popolari, attività sociali e produttive per alleviare le condizioni di indigenza in cui versano migliaia di persone in tutta l’Argentina, inseguiti e ammazzati a sangue freddo. Per dare una lezione: una lezione che trasformerà la morte di Dario e Maxi un simbolo sotto la cui bandiera raddoppiare gli sforzi di lotta. Ancora oggi sul ponte, a dieci anni di distanza, la pressione sociale sul potere argentino per migliorare le condizioni di vita dei più poveri non è scemata, ma continua anche in nome di Dario e Maxi a lottare.

E anche se sono passati dieci anni, è giusto non dimenticarsi di che cosa significa lottare per cambiare il mondo in cui viviamo. Perché costa caro (Dario e Maxi purtroppo non sono stati né i primi né gli ultimi morti ammazzati né in Argentina né in Italia), anche se pare che l’idea che per ottenere un cambiamento serva mettersi in gioco e rischiare in proprio sia un po’ fuori moda: ci hanno convinto che avversare lo stato di cose presente sia un esercizio di opinione, ma non è così. A chi seguirà quanto abbiamo fatto noi dobbiamo trasmettere anche che cambiare lo stato di cose presente significa combatterlo, e combattere significa mettersi in gioco. Fino in fondo. Dario e Maxi hanno pagato anche per noi. Continuare la loro lotta è il minimo che si possa fare per non dimenticarli.

La cronaca del processo per l’omicidio di Dario Santillan e Maximiliano Kosteki
L’articolo sull’anniversario di Indymedia Argentina
Il comunicato del Frente Popular Dario Santillan sulla ricorrenza

Il video Piquete en Puente Pueyrredon che realizzammo come Indymedia Italia e che racconta chi erano Dario e Maxi, che cos’era il Piquete e che cosa sono gli MTD.

Dario y Maxi: presenti!

Il segreto dei suoi occhi

9 luglio 2010 10 commenti

 

Ieri finalmente dopo tipo un mese sono riuscito ad andare al cinema senza assilli e senza fretta, per vedere un film che avevo preso di mira da un annetto:  El segreto de sus ojos di Juan José Campanella, argentino vero, lui e il film. 

Tutti gli effetti speciali del film si esauriscono nella scena iniziale, ma già dimostrano la voglia disperimentare con il codice cinematografico senza strafare. Tentativo ampiamente riuscito con una pellicola tesa nella sua trama thriller e sospesa sulla passione degli uomini e delle donne. Il film è lungo, ma scorre piacevolmente fino alla fine, con una sorpresina a ogni svolta, toccando i sentimenti degli esseri umani, ciò che li spinge a fare quello che fanno e ad essere quello che sono, la storia dell’argentina e del resto del mondo, delineata con due tratti di dialogo, come si confà a un ottimo racconto che non vuole ammorbare il lettore, ma seminare il dubbio su ciò che è stato nella storia e che forse potrebbe tornare.

Su tutti è bello ricordare il personaggio di Pablo Sandoval, fantastico ubriacone fine e generoso conoscitore del cuore degli uomini, autore della miglior risposta telefonica in un ufficio pubblico di tutta l’Argentina: "Pronto, Banca del Seme, Ufficio Prestiti, desidera?"; e la fantastica scena nello stadio del Racing Club de Avellaneda (originario club di Diego Alberto El Principe Milito, ehehe) o i cinque minuti di monologo sulle differenti tipologie di coglioni presenti sulla Faccia della Terra. Campanella ha molta strada davanti, speriamo che decida di percorrerla tutta 🙂

Voto: 8,5

Categorie:cinema Tag: , ,