Home > spalti e madonne > La Lega dei Citroni: impressive, innit?

La Lega dei Citroni: impressive, innit?

21 Ottobre 2010

Di fronte a 50mila spettatori di cui almeno 10mila inglesi gli eroi nerazzurri mostrano quanto le fiabe male si prestino a trasformarsi in narrazioni piratesche: anziché i sanguinari marinai senza pietà e rispetto per niente e per nessuno, i nostri soffrono la loro indole sostanzialmente generosa, interpretando il ruolo dei corsari dal cuore d’oro.

In campo la formazione standard con coppia di centrocampo Tredita-Duracell e come esterni Totò il Mozzo e l’Iguana delle Polene. Pronti? Via: discesa fulminante del Capitano, scambio con Totò il Mozzo ed il Leone dei Mari, destro a giro e gol. Due minuti e siamo già sopra. Passano cinque minuti in cui gli Spurs non vedono mai il ponte avversario e l’Olandese Volante scodella una palombella su cui si fionda l’Iguana delle Polene, che viene abbattuta dal portiere avversario: rigore ed espulsione come da regolamento. Le già scarse schiere avversarie si indeboliscono in 10 e senza il più talentuoso tra le loro fila, Modric. Il Leone degli Oceani realizza senza alcun dubbio.

L’arrembaggio si mette al meglio: Totò e l’Iguana fanno i tagli giusti, Tredita con Duracell e l’Olandese seminano il panico a centrocampo, il Leone distrugge i centrali difensivi avversari diffondendo sangue e budella sul legname della nave nemica. Altri quattro minuti e Tredita sfoggia la fiammata del Drago infilando gli Spurs per la terza volta. Seguono combattimenti corpo a corpo a non più di 20 metri dalla porta inglese, fino al 35esimo quando il Leone di Mare segna anche senza volerlo. Partita finita, ma messe di occasioni da gol per i restanti 10 minuti. Impressive, innit?

Nel tunnel durante l’intervallo gli inglesi chiedono pietà e i nostri corsari dal cuore di pastafrolla si fanno abbindolare. I nostri eroi non riconoscono la viscida manovra avversaria anche quando approfittando del momentaneo panico scatenato dall’uscita dal campo di Tredita, Bale segna il 4-1. Per dimostrare la propria superiorità i nostri eroi presidiano il campo avversario, rischiando anche di segnare in scioltezza. E quando pensano che sia tutto finito, ecco la coltellata nella schiena: Bale ne fa altri due tra il 90esimo e il 92esimo, quasi realizzando i sogni dei tifosi inglesi che cantano da mezz’ora “We’ll win 5-4”. Parafrasando Julio Cesar: “Hai rotto il cazzo, brutto infamello figlio di Albione!” Impressive as well, innit? Impressionante l’incazzatura sugli spalti, con immediata proposta di mandare a quel paese questa versione buonista del fair play, e fermarsi solo dal 10 a 0 in avanti, se mai dovesse ripresentarsi una simile occasione.

Per fortuna si è scoperto presto che era semplicemente una delle astute mosse di mercato del nostro Direttore: non potendo permettersi l’esterno sinistro, una tripletta farà schizzare talmente in alto la sua valutazione da non valere neanche il rimpianto. Diavolo di un Direttore! E noi che pensavamo a un brutto episodio di sufficienza e deconcentrazione, per fortuna senza conseguenze dato che portiamo a casa i tre punti e il primo posto nel girone, ostentando, a parte gli ultimi folli, pazzi, generosi (verso gli Spurs) cinque minuti, grandi giocate e grandissima personalità. Dopo anni in cui la musichetta ci causava scossoni intestinali senza soluzione di continuità, già questa novità non può non essere fonte di entusiasmo per ogni tifoso interista.

  1. 21 Ottobre 2010 a 15:45 | #1

    Stavo al cinema ieri sera, e mentre aspettavamo di entrare in sala un bel tabellone dichiarava questa vincita 4 a 3 dell’Inter.
    Ti ho pensato per due motivi: il primo è che ero al cinema e mi son ricordata che tu non ci capisci nulla di cinema.
    Il secondo è che con una vittoria dell’Inter forse ti saresti abbastanza ammorbidito da poter incassare questo commento.

  2. 21 Ottobre 2010 a 18:38 | #2

    @amal
    Non hai proprio niente da fare se lasci un commento così insipido su un blog parimenti insipido =D

  3. Andrea
    22 Ottobre 2010 a 13:50 | #3

    @amal

    Veramente non è che col calcio sia messo poi meglio… non ne capisce nulla.

    K

    P.S. tra l’altro il post è illeggibile

  4. 22 Ottobre 2010 a 18:48 | #4

    @Andrea

    Kundus, non ti preoccupare, devi pazientare ancora quest’anno. Poi mi passa la sbornia e ricomincio a triturare i coglioni come ogni interista che si rispetti =D

    PS: mi sa che il tuo commento sarebbe stato uguale qualunque cosa avessi scritto =D

  5. Andrea
    22 Ottobre 2010 a 19:10 | #5

    certo!!

    Il post è illeggibile nel senso che non si capisce un cazzo… stufa dopo 3 parole e sai che io ho una capacità di concentrazione pari a quella di rat man…. se non capisco mollo tutto…

    Non si riesce ad andare oltre la prima riga.. so addirittura che ppn si è addormentato alla parola “spettatori ” e che il tia ha rinunciato in partenza.

    K

I commenti sono chiusi.